Sanità

Legge 13, Cancellieri: “La sinistra ci ha lasciato un deserto dei Tartari, noi ricostruiamo la sanità con l’ascolto”

Per il consigliere regionale, medico e membro della commissione Sanità, l’opposizione “sa mettere in scena solo un teatrino della politica”

Giorgio Cancellieri, consigliere regionale Lega membro della Commissione Sanità e medico di professione, conosce e vive dal di dentro le criticità della sanità marchigiana. Per questo non trattiene aspre critiche nei confronti dell’opposizione e rivendica il lavoro determinante dell’assessore alla sanità Filippo Saltamartini.

“La sinistra sta mettendo in scena un teatrino della politica dopo aver devastato la sanità regionale per 20 anni – dichiara Cancellieri – Saltamartini ha preso in mano un deserto dei Tartari. Solo per questo dovremmo dargli una medaglia”.

Come si è arrivati ad avere una carenza di personale medico così grande?

“Negli anni l’organizzazione sanitaria è stata letteralmente demolita, il personale medico a partire dal 1977. È un problema talmente annoso che è impensabile trovare una soluzione in appena due anni di mandato legislativo.

Come stanno intervenendo la Lega e la giunta Acquaroli sulla questione del personale medico?

Abbiamo investito 5 milioni di euro in borse di studio per neolaureati e questa scelta è molto importante perché, in primo luogo, non c’è un numero di giovani laureati che compensi quello dei medici di famiglia che stanno andando in pensione. Il tema è durissimo e dover dare risposte senza personale a disposizione è ancora più duro. La sinistra invece di fare sterili polemiche, se le ha, proponga soluzioni concrete: siamo pronti ad attuarle. La questione è che non ne hanno. Basta pensare che hanno saputo solo ridurre i posti letto degli ospedali e che il personale medico non sa neppuredove poter collocare i pazienti.

Qual è il contributo della Commissione Sanità alla nuova Legge 13 che riorganizza il servizio sanitario regionale?

“Ascolto e condivisione con il territorio nell’ambito tecnico, ovvero tutte quelle associazioni e sindacati che rappresentano i sanitari e para sanitari, e politico-amministrativo – chiarisce Cancellieri – Stiamo ultimando in questi giorni i lavori della commissione con eccellenti risultati. Abbiamo intercettato quelle che vengono viste come criticità o integrazioni così da migliorare il progetto di riorganizzazione. Sicuramente presenteremo in aula un progetto fatto di concretezza e di rispetto nei confronti dei cittadini cercando di implementare al meglio i servizi senza privare i marchigiani di un bene primario come la sanità”.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*